Contenuto riservato agli abbonati

«È una incognita»: i tecnici comunali stroncano il Terraglio Est

Un rendering progettuale

«Analisi sul traffico insufficiente e ciclabile incompleta».  Pericoloso anche attraversare. Siluro della mobility manager

TREVISO. Un’analisi sul traffico insufficiente, una pista ciclabile incompleta e un attraversamento pedonale pericoloso.

Sembrerebbero critiche del comitato o dei detrattori del Terraglio Est, e invece a prendere a picconate il progetto del secondo tratto della strada che taglierà in due Sant’Antonino è la mobility manager del Comune di Treviso, Michela Mingardo.

Nonostante da Ca’ Sugana il sostegno all’opera di Veneto Strade sia unanime – lo ha ribadito pochi giorni fa il vicesindaco Andrea De Checchi, e più volte in consiglio comunale il capogruppo di maggioranza della Lega Riccardo Barbisan – l’apparato tecnico del municipio di Treviso sembra pensarla, in alcuni casi, in modo diverso.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Calabria, il video del salvataggio di 339 migranti a bordo di un peschereccio

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi