Le mogli dei clienti segnalano un bordello al centro massaggi orientali di Riese

Arrestata dai carabinieri la tenutaria. Con un “extra” le ragazze si prostituivano. Carabinieri sulle tracce dei clienti

TREVISO. I carabinieri di Castelfranco hanno arrestato a Riese Pio X una donna 49enne di nazionalità cinese, titolare di un centro massaggi orientali al cui interno, secondo i primi riscontri, da oltre un anno aveva avviato un'attività finalizzata al favoreggiamento ed allo sfruttamento della prostituzione di giovani connazionali.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Treviso, sono iniziate da quando i militari dell'Arma hanno raccolto le segnalazioni di alcune mogli della zona che indicavano un ingente andirivieni di uomini di varie età presso il centro.

Le donne che vi lavoravano oltre a pratiche di massaggi orientali, offrivano la possibilità di rapporti sessuali, aggiungendo un extra sulle tariffe consuete, che prevedevano il massaggio "normale" di 30 minuti al prezzo di 30 euro, con l'aggiunta di altri 20 euro per ottenere una prestazione sessuale.

L'indagata, oltre a ricevere materialmente il denaro dai clienti al termine delle prestazioni sessuali delle connazionali alternatesi nel tempo nel centro massaggi, percepiva anche parte dei proventi.

I carabinieri stanno analizzando i cellulari della tenutaria e dovranno sentire il clienti.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Calabria, il video del salvataggio di 339 migranti a bordo di un peschereccio

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi