Contenuto riservato agli abbonati

Non vogliono vaccino né tampone, quindici prof vanno in aspettativa in provincia di Treviso

Controllo del Green pass in una scuola

Lo Snals: «Sono contrari al Green pass ma hanno paura del virus, così cercano un altro lavoro»

TREVISO. Obbligo del Green pass a scuola: arrivano le aspettative per anno sabbatico. Ossia ci sono docenti che non ne vogliono sapere del vaccino o del tampone ogni 48 ore, preferendo cercare un altro lavoro piuttosto che frequentare plessi e aule.

Lo Snals Treviso attacca l’obbligo del Green pass per il personale scolastico, evidenziando come una quindicina di associati, in larghissima parte docenti di ruolo, abbia richiesto l’aspettativa fin dal primo giorno, bypassando così l’obbligo del certificato verde (e la sospensione prevista dopo cinque giorni di assenza ingiustificata).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Atlante, il capodoglio resiliente: sopravvissuto alla scontro con un'elica

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi