Contenuto riservato agli abbonati

Treviso, le ex caserme non si chiudono: la Zanusso in gara per 260 migranti

Via all’appalto per il centro d’accoglienza statale a Oderzo Poi tocca all’ex Serena, che oggi accoglie anche gli afgani

TREVISO. «Chiudere il centro di accoglienza all’ex caserma Serena». Anzi: «Chiudere l’ex Zanusso di Oderzo per poi chiudere anche l’ex Serena». Oppure: «Intanto chiudere solo il centro di accoglienza opitergino». In questi anni se ne sono sentite di tutti i colori sulle strutture statali che ospitano i profughi. La realtà è che non chiudono ed anzi continueranno a lavorare.

Oderzo: un anno più uno

Si comincia dalla struttura ministeriale allestita all’interno dell’ex compendio militare di Oderzo che la prefettura di Treviso nei giorni scorsi ha rimesso in gara in vista della scadenza del contratto digestione oggi affidato alla Nova Facility (come per quanto riguarda l’altro centro di accoglienza trevigiano allestito nella ex caserma Serena tra Treviso e Casier).

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi