Contenuto riservato agli abbonati

Treviso, ha chiuso il Wishing Wells. Passa di mano il Carmenere

La pandemia, ma sarebbe meglio dire le implicazioni del Covid 19, fanno abbassare le serrande di un locale che ha saputo diventare un riferimento

TREVISO. Dice di aver deciso con un «nodo alla gola, dopo lunghissima riflessione». Ma alla fine, si è arreso. Cristian Reduce, titolare del “Wishing Wells”, la birreria di Strada Ovest che ha voluto anche essere un piccolo santuario della musica rock dal vivo, chiude i battenti.

La pandemia, ma sarebbe meglio dire le implicazioni del Covid 19, fanno abbassare le serrande di un locale che ha saputo diventare un riferimento.

In

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi