Giallo sulla morte di Alessandro, la famiglia ingaggia un detective

castelfranco

A distanza di due mesi dall’incidente che è costato la vita ad Alessandro Barison, 18 anni, di Camposampiero e studente a Castelfranco, morto dopo una settimana di ricovero in ospedale a Padova, i genitori Cristina e Umberto non si danno pace su quanto accaduto e non trovano una spiegazione accettabile sulla dinamica. Il ragazzo, quella maledetta sera del 24 giugno, dopo aver salutato tutti, era salito sulla sua Ktm per tornare a casa, a pochi minuti di strada dal “Mistero”, il locale di famiglia gestito dal papà Umberto con i nonni Luigina e Mario. A metà strada, la caduta fatale, prima sul cordolo e poi sulla ciclabile.


Sul posto, dal 2 luglio, giorno della morte di Alessandro, c’è sempre un mazzo di fiori bianchi freschi per ricordarlo. «Non riusciamo ancora a capire cosa possa essere successo», spiega la mamma Cristina Miozzo. «Ale, con la moto, era prudente e mai spericolato. Per ricostruire la dinamica e per capire se possa esserci stato qualche evento esterno imprevisto, abbiamo incaricato un professionista di svolgere delle ricerche approfondite».

Il detective dovrà accertare se Alessandro è caduto da solo o se qualcosa o qualcuno possa averlo toccato o sbilanciato. Nel frattempo, domenica alle 18 a San Pietro si celebrerà una messa in sua memoria. In questi due mesi, tantissime sono state le manifestazioni di affetto giunte alla famiglia per ricordare Alessandro, primogenito di Umberto e Cristina, un ragazzo sempre educato, misurato e gentile, con la passione per il mare e per gli studi. Iscritto all’istituto alberghiero “G. Maffioli” di Castelfranco aveva concluso il quarto anno e, in qualche sera d’estate, si dilettava a seguire il papà in ristorante. —

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Bengala Fire, l'appello al voto di Cornuda: "Facciamoli splendere fino alla vittoria"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi