In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
il risiko delle sedi

Chiudono Vidor, Ponte e Riese Attivati Ormelle e Vedelago

v.c.
1 minuto di lettura

treviso

I Vax Point della Marca sono pronti ad aumentare ancora le somministrazioni, portandole a 6 mila al giorno. Di pari passo, scatta la rivoluzione ai punti vaccinali visto il calo della domanda previsto per le prossime settimane. L’obiettivo da qui all’8 settembre è raggiungere il 79,8% di copertura sommando vaccinati, prenotati e guariti. Il maggiore impulso alla campagna vaccinale sta arrivando dai giovani, oltre 16 mila nelle ultime tre settimane, tanto che la direzione dell’Ulss conferma il raggiungimento della copertura dell’80% a livello di popolazione generale prima dell’inizio della scuola.

Resta da recuperare il gap di Sarmede e Castelcucco: gli unici due Comuni della Marca ancora sotto il 70% di abitanti immunizzati.

Ecco il nuovo assetto dei Vax Point: chiudono definitivamente l’11 settembre Vidor e il 17 settembre Riese Pio X, il 21 settembre Ponte di Piave. Aprono ex novo: il nido integrato La Tartaruga di via Fogazzaro a Vedelago a partire dal 17 settembre, dal lunedì alla domenica (8-20) e dal 1° ottobre dal lunedì al venerdì (8-20), nuova attivazione anche alla casa di riposo Luigi e Augusta di Ormelle dal 22 settembre solo il mercoledì (8-20).

Il Palafiera a Godega dall’1 ottobre funzionerà solo dal lunedì al venerdì (8-20). Nessuna variazione all’ex Maber di Villorba, aperto tutti i giorni compresi weekend e festivi dalle 8 alle 20. Continuerà ad osservare il consueto orario il centro vaccinale della Casa di cura Giovanni XXIII a Monastier dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13.

Finora nella Marca sono state somministrate 1.101.871 dosi, le 24 farmacie trevigiane che eseguono le inoculazioni ne hanno effettuate 2.733. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori