Odila, c’è una nuova centenaria in città

MONTEBELLUNA

C'è una nuova centenaria in città. È Odila Bolzonello, attualmente ospite della casa di riposo "Umberto I" di Montebelluna, festeggiata nel giorno delle sue 100 candeline dagli ospiti, dagli operatori, dal direttore Marco Giacon e dall'assessore. Odila Bolzonello aveva cominciato a lavorare a soli 11 anni nel Canapificio di Crocetta e per la corporatura esile e piccolina - ma sana e forte - le era stato fornito uno sgabello per arrivare all'altezza delle macchine, al fine di poter svolgere le mansioni lavorative. Sempre rispettosa del prossimo, col suo carattere riservato ma dalla volontà determinata e molto volenterosa, aveva lavorato anche in altre aziende del settore tessile per contribuire al mantenimento della famiglia. La sua passione era la cucina, tanto che era solita, la domenica, invitare la sua numerosa famiglia, i figli Gianni e Rosanna, la nuora Luciana, il genero Luigino, e i cinque nipoti e i tre pronipoti per degustare il baccalà alla vicentina con la polenta. Quando l'hanno festeggiata per i 100 anni, visibilmente emozionata, ha ringraziato tutti. —


e. f.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Conegliano, code chilometriche alla Zoppas arena per i tamponi. Un caos

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi