In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
politica

«I progetti dei sottopassi tenuti nascosti alle minoranze»

e. f.
1 minuto di lettura

MONTEBELLUNA

«Sono dei progetti che hanno un fondamento o sono solo annunci?»: se lo è chiesto il capogruppo del Pd, Davide Quaggiotto, vedendo pubblicati sull'ultimo numero del giornalino della giunta i progetti dei quattro sottopassi di cui si parla da tempo (via Piave, via San Gaetano, via Trevignano, via delle Alte). Perchè quando lui era andato in municipio a chiedere di vedere i progetti gli avevano fatto vedere i primi due, mentre gli altri non esistevano. «Il 27 luglio avevamo presentato una richiesta di accesso agli atti per prendere visione di alcuni progetti, tra cui quelli relativi ai sottopassi - racconta il capogruppo del "Pd-Il futuro è adesso" - A seguito della richiesta sono stato invitato a presentarmi presso gli uffici competenti considerando che nessuno aveva i file. Lì mi hanno mostrato la planimetria dei sottopassi della stazione e di via San Gaetano. Per quanto riguarda quelli di via Trevignano e via Delle Alte mi è stato spiegato che non sono presenti in Comune neanche in formato cartaceo e che quello di via Delle Alte in particolare è ancora incerto’».

La sorpresa però è uscita dal giornalino distribuito nelle abitazioni: c'erano le foto anche dei sottopassi di via Trevignano e via delle Alte con la precisazione che per quello di via Trevignano sono partiti gli espropri e per quello di via delle Alte è in corso la progettazione definitiva. Insomma, situazione ben diversa da quella comunicata dagli uffici comunali. «È stato un episodio spiacevole perché in qualità di consiglieri abbiamo il dovere di monitorare quanto l’amministrazione fa e in questo caso non ci è stato permesso - afferma Quaggiotto - Poi sentirsi dire che il progetto di via delle Alte è in alto mare e vederlo poi indicato come prossimo alla realizzazione fa molto riflettere. O c’è stata l’intenzione di non fornirci tutti i documenti richiesti oppure la parte politica non fornisce alcuni progetti neanche agli uffici». —



I commenti dei lettori