Contenuto riservato agli abbonati

Allarme a Vedelago. «L’acqua era marrone da cinque mesi»

La denuncia delle famiglie: «In tre sono finiti in ospedale, Ats è intervenuta tardi». La società: «I reclami presi in carico»

VEDELAGO. Mesi e mesi con il mal di pancia, senza capire il perché. Da mercoledì pomeriggio è cessata l’emergenza acqua potabile a Fanzolo, scatenata dall’inquinamento da “escherichia coli” che ha costretto per una settimana un centinaio di famiglie a far ricorso all’autocisterna.

Ma emerge un aspetto inquietante della vicenda: da ben cinque mesi i residenti denunciavano che c’era qualcosa che non andava nell’acqua che usciva dai rubinetti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Trentanove arresti, smantellata la nuova Mala in Veneto: il video del blitz a Mestre

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi