Super serbatoio d’acqua contro i cali di pressione

gorgo al monticano

Nuovo serbatoio a Gorgo: l’opera risolverà i problemi di pressione idrica. Costi di realizzazione e manutenzione ridotti, valori di pressione costanti e un impianto completamente rinnovato: molteplici i benefici che garantirà il nuovo serbatoio di accumulo e rilancio di acqua potabile di prossima realizzazione in Comune. L’opera finanziata da Piave Servizi ammonta a 915 mila euro.Il progetto prevede la costruzione di un serbatoio idrico a terra al posto dell’attuale, pensile e usurato dal tempo. Questo assicurerà valori di pressione invariati nella rete idrica distributrice per effetto del pompaggio sotto inverter, ma non solo: i vantaggi si estenderanno anche alla vicina Motta di Livenza, per risolvere i saltuari deficit di pressione nel territorio comunale durante i momenti della giornata di maggior consumo.


«Per trovare un’idonea ubicazione al manufatto, abbiamo effettuato una ricerca catastale. La scelta, quindi, è ricaduta sui un’area in prossimità dell’incrocio tra via Serenissima e via Alighieri - ripercorre Alessandro Bonet, presidente di Piave Servizi - Per ridurre il volume fuori terra, la vasca sarà realizzata parzialmente interrata così da lasciare un’altezza di imposta del solaio a circa quattro metri dal piano campagna. La copertura, piana, verrà utilizzata per l’installazione di pannelli fotovoltaici».

«È un’opera molto attesa dalla cittadinanza: frazioni e capoluogo soffrivano da tempo di problemi di pressione dell’acqua, in particolare durante il periodo estivo. Un plauso al presidente Bonet, al direttore generale Carlo Pesce e a tutta Piave Servizi per la dedizione e l’impegno dimostrati nel portare avanti questo progetto - commenta il sindaco di Gorgo, Giannina Cover.–





Video del giorno

Gian Piero Gasperini: "Cristiano Ronaldo non devo presentarlo io: è straordinario"

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi