Contenuto riservato agli abbonati

Case vacanze “fantasma” smascherate altre due coppie: vittime trevigiane

I carabinieri hanno denunciato 4 persone che si erano fatte accreditare denaro. Promettevano alloggi in rete, poi sparivano: L’appello: «Non fornite i vostri dati»

TREVISO. L’onda lunga del lockdown, la perdita del lavoro e la difficoltà a trovare un impiego, hanno moltiplicato in questi mesi gli stratagemmi per fare soldi facili. Le truffe si moltiplicano, le più creative, così come le persone che suonano i campanelli inventandosi scuse, e chi lascia biglietti sul tergicristallo della macchina con improbabili numeri di telefono fingendo di aver rotto uno specchietto perfettamente sano.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi