Contenuto riservato agli abbonati

Montebelluna, la Panda dell’autoscuola centra i ciclisti: uno è grave all’ospedale

Da dietro è arrivata una Fiat Panda di una delle agenzie di scuola guida Point Car: il veicolo ha colpito gli ultimi due della fila, il terzo, che era davanti, è rimasto illeso. Un cicloturista è finito nel fossato laterale, l’altro invece è finito sull’asfalto

 

MONTEBELLUNA. Dopo essere stati investiti dalla Panda di un’autoscuola, ieri mattina, due ciclisti provenienti dal veneziano sono fini all’ospedale. L’incidente è avvenuto ieri mattina in via Trevignano a Montebelluna. Uno è finito sul fossato, un altro a terra sull’asfalto, il più grave è stato portato dall’elicottero all’ospedale di Treviso, l’altro invece all’ospedale di Montebelluna.

Erano in tre ieri mattina a pedalare lungo via Trevignano, arrivavano da Mestre ed erano diretti a Montebelluna dove poi avrebbero deciso verso quale meta proseguire.

Si trovavano all’altezza dei vivai Gaffo quando da dietro è arrivata una Fiat Panda di una delle agenzie di scuola guida Point Car: il veicolo ha colpito gli ultimi due della fila, il terzo, che era davanti, è rimasto illeso. Un cicloturista è finito nel fossato laterale, l’altro invece è finito sull’asfalto. C’erano molti altri ciclisti ieri mattina che proprio a quell’ora, verso le 9, 30, percorrevano la strada provinciale che consente di arrivare dal veneziano verso la fascia collinare trevigiana: tra i gruppi che stavano pedalando in direzione nord, quello dei tre mestrini ha visto completamente sconvolti i propri piani.

«Arrivavamo da Mestre, ci saremmo fermati a Montebelluna e lì avremmo deciso se proseguire per Asolo o per Valdobbiadene» racconta il primo della batteria, fortunatamente rimasto illeso «ad un certo punto ho sentito un rumore di ferraglia, ho sentito la macchina sfiorarmi, pensavo che mi colpisse, mi sono fermato, mi sono girato e ho visto che i miei due amici erano stati investiti».

Subito sono scattati i soccorsi, in via Trevignano sono arrivate le ambulanze dal San Valentino, l’elicottero dal Ca’ Foncello, una pattuglia della polizia locale e una dei carabinieri. La strada è stata immediatamente chiusa al traffico per consentire i soccorsi. Il più grave appariva essere R. R., aveva riportato vari traumi e presentava una brutta frattura ad un braccio, dopo essere stato soccorso è stato messo sull’elicottero e portato all’ospedale di Treviso, l’altro cicloturista mestrino aveva invece un profondo taglio alla gamba ed è stato portato dall’ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Montebelluna. Soccorsi i due feriti, gli agenti della polizia locale di Montebelluna hanno provveduto a raccogliere le deposizioni del cicloturista rimasto illeso, dell’istruttore e dell’allievo che si trovavano sulla Panda investitrice e a recuperare dal fossato le due biciclette danneggiate nell’incidente. (e.f.)

Video del giorno

Homeschooling, il racconto di Morena Franzin: "Tre figli che studiano a casa, nessun rimorso"

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi