Contenuto riservato agli abbonati

A Biadene non si passa: «Bloccheremo i Tir con la polizia locale»

Salta l’accordo tra il Comune e Veneto Strade sulla viabilità. Linea dura del sindaco Severin: «Farò pressione su Zaia»

MONTEBELLUNA. «Vi asfaltiamo poi la strada che attraversa Biadene se fate passare i camion», «Non se ne parla proprio, la soluzione è liberalizzare la circolazione dei mezzi pesanti tra i caselli di Montebelluna Est e Montebelluna Ovest della Pedemontana Veneta»: la prima frase è del direttore generale di Veneto Strade, Silvano Vernizzi, la seconda del sindaco di Montebelluna, Elzo Severin. Oggetto: dove far passare i camion della Feltrina nella fase di chiusura del cavalcavia. La mediazione proposta da Veneto Strade è sostanzialmente questa: asfalto gratis in cambio del transito dei mezzi pesanti attraverso il quartiere più popoloso della città. Da quando però i lavori sono iniziati Biadene è nella morsa del traffico, con gravi disagi. In più il passaggio dei Tir in città vietato da tanti anni.

É stato un confronto telefonico quello di ieri tra Severin e Vernizzi, concluso con un nulla di fatto, perché le famose controproposte di Veneto Strade non sgravavano per niente il passaggio dei camion su Biadene. «E non se ne parla proprio» ribadisce il sindaco Elzo Severin «per Biadene non si passa. E lunedì tornerò alla carica col presidente del Veneto Luca Zaia che sarà a Montebelluna per il nuovo sottopasso di via Piave. Non è possibile permettere il transito dei camion in una strada comunale che attraversa un centro densamente abitato. nemmeno se Veneto Strade mi promettesse di fare la rotonda di via Groppa sarei disposto a dare il via libera ai camion per Biadene. Sono tutte proposte irricevibili». Intanto però più di qualche camion passa per Biadene perchè le maglie dei controlli sono molto larghe, manderete allora i vigili urbani a presidiarle? «Dovrebbero provvedere già i movieri dell'impresa», commenta Severin, «in ogni caso manderemo anche i nostri agenti, non per fare le multe, ma per prevenire l’ingresso a Biadene dei camion».

Alla rotonda delle Crozzole, dunque, gli agenti faranno tornare indietro i camion fino a Postioma, in base alle deviazioni previste da Veneto Strade, attraverso la Sp667. Più complicato invece a nord, perché la prima rotonda utile per cambiare strada è già in comune di Crocetta e lì non può intervenire la polizia locale di Montebelluna.

Video del giorno

Homeschooling, il racconto di Morena Franzin: "Tre figli che studiano a casa, nessun rimorso"

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi