Entra nel cimitero dei Burci per pregare, salvata da carabinieri e sommozzatori

Silea, la donna, in stato confusionale, è stata portata in salvo e condotta in ospedale

SILEA. Come abbia fatto non è ancora ben chiaro. Di sicuro ha rischiato grosso. Una donna di sessant’anni, ieri attorno alle 14, è entrata nel cosiddetto Cimitero dei Burci, nel parco del Sile, e si è pericolosamente sistemata sopra una sorta di bidone, in mezzo all’acqua, dove è stata vista con le mani giunte, quasi fosse in una sorta di atteggiamento di meditazione o di preghiera. 

La chiamata è arrivata alla stazione dei carabinieri di Silea, che sono portati immediatamente sul posto e l’hanno individuata.

Successivamente sono arrivati i vigili del fuoco ed è sttao allertato il suem 11, dal momento che la donna era in evidente stato confusionale.

Un gommone dei sommozzatori dei pompieri è riuscito ad avvicinarla, caricarla, e portarla a riva, in salvo

Adesso la donna si trova in ospedale, per gli accertamenti del caso, in stato di shock. 

Video del giorno

Nirvana, Nevermind compie 30 anni e i fan festeggiano sui social: "Fu un colpo di fulmine"

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi