«La campagna di profilassi non sia una battaglia di religione»

Lorella Benvegù, Cisl, contesta l’imposizione della puntura ai “prof” Sulla stessa linea Salvatore Auci, Snals: «Le priorità sono altre» 

gli scettici

L’ipotesi dell’obbligo vaccinale “scatena” pure il fronte del no. Lorella Benvegnù, Cisl Scuola Treviso-Belluno, attacca: «Premetto che mi sono vaccinata, ma non vorrei che la campagna vaccinale si trasformasse in battaglia di religione. L’obbligo, con le possibili sospensioni in caso di mancata adesione, potrebbe determinare difficoltà organizzative e gestionali. Potrebbero subentrare problemi di natura contrattuale». Ma la sua posizione contraria include altre motivazioni: «Intanto la vaccinazione del personale scolastico si può considerare tranquillamente un falso problema. Le percentuali di adesione nella Marca sono elevate: oltre il 90% per chi ha fatto solo la prima dose, oltre l’80% per chi ha completato il ciclo vaccinale. E, soprattutto, l’immunizzazione dei dipendenti non deve essere la sola questione all’ordine del giorno: il rischio è ripartire a settembre con gli stessi disagi organizzativi dello scorso anno. E se proprio dobbiamo vaccinare tutti, ricordiamoci di coinvolgere tutti i precari». Ma la possibile accelerazione sull’imposizione della profilassi continua a vedere fermamente contrario pure lo Snals: «L’obbligo non deve esserci in democrazia», ribadisce il segretario provinciale Salvatore Auci, «io sono vaccinato, ma ritengo che quella non debba essere la strada da percorrere. Chi finora non si è vaccinato, può essere stato spinto da preoccupazioni legittime, magari dettate da particolari condizioni di salute». Poi aggiunge: «Piuttosto che obbligare il personale della scuola a vaccinarsi, servirebbero linee guida più severe. Non possiamo più permetterci classi pollaio: una vergogna tutta italiana». Posizioni chiare, sullo sfondo l’ennesima riapertura della scuola nell’era Covid. Con la speranza, da parti di tutti gli operatori, di non ripiombare nell’incubo-chiusure che ha funestato l’ultimo anno e mezzo di didattica. —




© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi