«Proseguirò il lavoro di papà» comunità sotto shock per Lino

Fabio Zannoni manderà avanti la gelateria di famiglia Don Mirko: «Avevo visto Lino a messa, poi la tragedia  che nessuno si aspettava»

SERNAGLIA

Un foglietto scritto a mano con un pennarello, attaccato alla porta d’ingresso: “Chiuso per lutto” riporta il messaggio. Da ieri sono abbassate le serrande alla “Gelateria Fontanelle”, al civico 9 di Piazza Martiri della Libertà a Sernaglia della Battaglia, dopo l’incidente di domenica sera. In sella alla propria Vespa davanti al bar la Telliera all’imbocco di via Villanova, Lino Zannoni, storico titolare della gelateria, è morto sul colpo per un incidente a 66 anni.


Una morte che ha lasciato sgomenta l’intera comunità di Sernaglia, dove Zannoni, per tanti anni, con la propria bottega - a cui a dar man forte si era unito negli ultimi anni il figlio Fabio - ha deliziato i palati di migliaia di persone con i propri gustosi gelati. In paese non si parla d’altro: «Lino era una persona gentile ed un gran lavoratore. Una vera tragedia» dice un amico. Il parroco di Sernaglia don Mirko Dalla Torre, racconta: «Avevo visto Lino, come tutte le domeniche, alla messa delle 9 di Fontigo. Alla sera invece sono giunto sul luogo dell’incidente per benedirne la salma. Una persona buona, affabile, con la quale scambiare qualche battuta quando si passava davanti alla bottega, anche solo per un saluto e chiederci come andassero le cose. Un gran lavoratore. Anche negli ultimi periodi, nonostante la malattia lo avesse debilitato, lo vedevo sempre sul posto di lavoro. Sono davvero addolorato» conclude il parroco. Tradizione gelatiera che porterà avanti il figlio Fabio, che qualche mese fa aveva deciso di lasciare il proprio lavoro da cuoco in Trentino per stare vicino al padre a cui, qualche mese fa, era stata diagnosticata una grave malattia: «Ho scelto di stargli vicino e di portare avanti la sua attività - le parole del figlio Fabio - e ho iniziato a “imparare” da lui i segreti del mestiere. Siamo sotto shock per questo incidente, ma so che per lui porterò ancora avanti la gelateria». Lino Zannoni lascia l'amata moglie Bianca, il figlio Fabio e la figlia Jennifer e due nipotini. Ancora da definire le date dei funerali. —



Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi