Addio a Pietro Battistuz, re del casual anni Settanta: fondò gli Sheep Shop

Aveva negozi a Vittorio Veneto, Sarmede e Cortina.  È stato anche vicesindaco di Sarmede con la Dc e dirigente Ascom

SARMEDE. I suoi negozi erano diventati un punto di riferimento per la moda casual dei giovani. Se n’è andato a 94 anni Pietro Battistuz, noto commerciante ed ex vicesindaco di Sarmede. Negli anni Settanta e Ottanta aveva messo in piedi la catena di negozi “Sheep Shop”, con sedi a Vittorio Veneto e Cortina.

Un negozio di abbigliamento lo aveva anche a Sarmede, con annessa tabaccheria e edicola. Battistuz, conosciuto da tutti come “Piero Papa” era un vero interprete delle tendenze della moda, con un occhio particolare alla clientela giovane.

Era anche un imprenditore a tutto tondo, non a caso per anni era stato dirigente Ascom a Vittorio Veneto. Da uomo impegnato, non si era neppure sottratto all’impegno politico, ricoprendo la carica di vicesindaco di Sarmede tra il 1975 e il 1980, militando nelle fila della Dc all’epoca del sindaco Alcide Gava.

«Un uomo e un imprenditore capace davvero di lasciare il segno», ha commentato il sindaco di Sarmede, Larry Pizzol. «Pietro Battistuz è sempre stato una persona attiva per la comunità, sempre pronto a dare una mano al bisogno. Un vero punto di riferimento nell’economia come nella società».

La sua è stata una vita laboriosa. In gioventù era stato emigrante in Argentina e poi in Svizzera. Quindi la decisione di ritornare a Sarmede a metà degli anni Cinquanta. Nel 1956 ha sposato Anna e ha avuto due figli, Vanni e Guido. Negli anni del boom economico, era stato tra i primi lavoratori della Doria, che sulle colline di Sarmede aveva iniziato a produrre pane e dolci.

Un ‘avventura lavorativa durata fino a quando il biscottificio si è trasferito nella sede di Orsago. Poi il cambio di settore e l’attenzione rivolta verso il mondo della moda. Risale al 1995 la vendita dell’ultimo negozio, a Sarmede. Anche dopo la pensione Battistuz ha continuato a dare una mano nelle attività imprenditoriali dei figli.

«È stato una persona importante per il paese, era soprannominato Piero Papa», ricorda l’attuale vicesindaco Stefano Maso, «proprio perché è stato un riferimento per tutti». Pietro Battistuz si è spento sabato nella sua casa di Sarmede. «Era in poltrona e se n’è andato serenamente», dicono i familiari. I funerali si terranno oggi alle 16 nella chiesa arcipretale del paese. Lascia i figli Vanni e Guido, le nuore e gli adorati nipoti Valentina, Elena, Giulia, Francesco, Filippo ed Elisabeth.

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi