Le bombarde tornano in città dopo il restauro

VITTORIO VENETO

Per decenni i vittoriesi hanno potuto ammirarle sotto la loggia del cinquecentesco palazzo della Magnifica Comunità di Ceneda, sede del Museo della Battaglia, e poi - dal 2014 - nel nuovo cortile di accesso della struttura. Le due storiche bombarde austro-ungariche, rimosse nei mesi scorsi per essere sottoposte ad un ciclo di restauri, tornano ora a casa. Ieri la prima è stata collocata nella sua nuova sede, all’interno della Chiesa di San Paoletto. —


Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi