«Famiglie con disagiati pochi aiuti dal Comune»

castelfranco

Tutto inizia con Lucia Ammendolia dei Verdi della Castellana che annuncia battaglia sul fronte delle politiche sociali per le quali «a Castelfranco non si fa abbastanza». Replica la vicesindaca Marica Galante: «Chi non ha risorse viene seguito in toto dal Comune che garantisce assistenza domiciliare su richiesta». Ora interviene Luana Calabrese, presidente Aitsam (Associazione Italiana Tutela Salute Mentale) del distretto di Asolo: «Il sociosanitario non è garantito se il regolamento non rispetta Lea e Isee. Il regolamento comunale non offre a nostro avviso un supporto adeguato alle famiglie che hanno a carico un paziente non autosufficiente. Chiediamo» incalza «di adeguare il regolamento a quanto previsto dalla legge». —






Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi