Esplode ordigno della Grande guerra, 65enne perde la mano

Possagno, stava maneggiando una bomba all’interno della sua proprietà, ma qualcosa è andato storto e il manufatto bellico gli è esploso tra le mani ferendolo

POSSAGNO. Bomba della Grande guerra gli esplode addosso, pensionato rischia di perdere la mano. Incidente in contrada Cunial martedì pomeriggio, località Casona.

Un uomo di 65 anni molto conosciuto in zona per la sua passione per le bombe e i residuati bellici della Grande guerra, stava maneggiando una bomba inesplosa della Prima guerra, quando l’ordigno per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri Pieve del Grappa, gli è esploso addosso. 

Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi. Sul posto sono arrivati i sanitari del Suem di Crespano del Grappa, che l’hanno medicato e trasportato d’urgenza a Montebelluna per cercare di salvargli quello che rimaneva della mano. 

Successivamente è stato trasferito all’ospedale di Padova. L’uomo ha perso tre dita della mano e ha una parte del palmo lesionato. 

Video del giorno

Tokyo 2020, Federica Pellegrini scatenata su Instagram: ecco il suo balletto con Martina Carraro

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi