Istruttore sub trevigiano di 54 anni muore in Sardegna durante un’immersione

Fabio Pavan ha accusato un malore mentre scendeva negli abissi per ammirare il relitto di una nave

TORRE DELLE STELLE. Si chiamava Fabio Pavan, aveva 54 anni ed era di Treviso, l'istruttore di sub morto oggi a Torre delle Stelle. Secondo quanto si apprende Pavan ha accusato un malore durante una discesa effettuata insieme ad altre 8 persone che lo hanno soccorso. Un’immersione per visitare il relitto della regia nave Isonzo, piroscafo armato della Marina Militare Italiana, affondato il 10 aprile del 1943, dal sommergibile inglese “Safari” mentre era in navigazione da Cagliari a La Maddalena, che si trova a una cinquantina di metri di profondità.

Solo ulteriori accertamenti stabiliranno la causa della morte, tra le ipotesi c'è il malfunzionamento della sua bombola. Sul posto è intervenuta la Guardia costiera, che ha recuperato il corpo e lo sta trasportando al porto di Villasimius.

Inutile purtroppo l'intervento dell'elisoccorso. Il magistrato ha disposto la restituzione della salma ai familiari. Non verrà effettuata l'autopsia. I carabinieri della compagnia di Quartu Sant’Elena stanno conducendo ulteriori accertamenti. Solo qualche giorno fa un altro sub, Paolo Sedda di Gavoi, ha perso la vita nei fondali di Cala Luna

Video del giorno

Tokyo 2020, Federica Pellegrini scatenata su Instagram: ecco il suo balletto con Martina Carraro

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi