Frutta e verdura prodotti con l’acquaponica L’agricoltura sostenibile della Moretto Farm

A Crocetta del Montello l’intraprendenza di un giovane laureato che ha creato un’azienda totalmente eco-compatibile 

l’innovazione

È nata un’azienda a Crocetta del Montello che produce frutta e verdura con il sistema dell'acquaponica. È la Moretto Farm di Johnny Moretto, laureato in scienze forestali all'Università di Padova, che dopo anni di ricerche e di consulenze ha aperto la sua innovativa azienda inaugurata nei giorni scorsi. «È un progetto molto interessante - ha detto la sindaco di Crocetta Marianella Tormena, intervenuta all'inaugurazione - È un esempio della capacità di innovazione dei nostri imprenditori».


Unica a livello nazionale, la Moretto Farm, che è ubicata in via Baracca, produce frutta, verdura ed erbe aromatiche tramite la coordinazione tra il sistema idroponico e l'acquacoltura. «L'idea di base che ha mosso ogni mia scelta - ha spiegato Johnny Moretto - è dimostrare che con l'innovazione e con le attuali conoscenze tecnologiche si può coltivare di più, in maniera sostenibile, su superfici minori, sfruttando lo sviluppo verticale degli impianti e la coltivazione su supporti galleggianti in vasche riscaldate». Tra l'altro l'impianto è autosufficiente tramite il sistema thermocompost, un cumulo di cippato e materiali verdi derivati da potature in grado di generare calore in inverno grazie alla reazione di compostaggio e, in primavera, compost utilizzato come fertilizzante naturale al fine di espandere la produzione anche all'esterno. È quindi un impianto indipendente dal punto di vista elettrico, termico e idrico.

L’impianto, grazie al controllo delle caratteristiche ambientali interne, è in grado inoltre di adattare la sua produzione orientandola anche in funzione della richiesta stagionale del mercato, dei sapori e dei gusti. Altra particolarità è data dalla funzione dei pesci: è da questi infatti che l'azienda trae il nutrimento per la crescita sana e rigogliosa dei vegetali. E sarà una serra oggetto di visite formative e di esperienze. Moretto Farm sarà infatti anche luogo di un percorso di visita/experience che coinvolge anche l'altra parte dell'azienda che produce miele.

«Le api svolgono un ruolo fondamentale nella produzione agricola -ha infatti aggiunto Moretto - e il fatto di averle come preziose alleate al nostro fianco merita assolutamente attenzione, specie in questi anni in cui spesso sono sempre di più a rischio». Si tratta di un progetto denominato Acqua Ponica Smart di cui è capofila appunto la Moretto Farm e che riunisce come gruppo operativo anche l'azienda agricola Radici Azzurre, l'Istituto agrario "Sartor", Impresa Verde Treviso e Belluno, il dipartimento Dafnae dell'Università di Padova.

Gode di finanziamenti pubblici e mira a realizzare un ecosistema autosufficiente ed eco-compatibile sia dal punto di vista del risparmio energetico che ambientale, un ecosistema dotato di monitoraggio automatizzato dei parametri fondamentali alla vita e controllabile tramite una app. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi