Contenuto riservato agli abbonati

Cordignano, Campagna sfida Biz: sindaco e assessore si separano

Al centro della foto Roberto Campagna, che si candida a sindaco di Cordignano

Presentata la candidatura dell’attuale titolare del referato al Bilancio, che ha già guidato il Comune dal 2006 al 2016. Ma sarà Lega contro Lega

CORDIGNANO

È stata presentata ieri ufficialmente la candidatura a sindaco di Roberto Campagna. L’ex sindaco e attuale assessore al bilancio sfiderà proprio il sindaco uscente Alesandro Biz alle prossime amministrative. La maggioranza di centro destra quindi si spacca presentando due candidati sindaci. Campagna guiderà la lista civica “Cordignano Viva” sostenuta da Lega e Forza Italia, la stessa con cui si era presentato nei mandati precedenti e la stessa che aveva sostenuto il sindaco Alessandro Biz nel 2016.

Roberto Campagna, 55 anni, era stato già sindaco di Cordignano dal 2006 al 2016 . «Il gruppo Lega, parlando con i cittadini oltre che con i sostenitori», spiega il segretario leghista Mauro Fael, «aveva evidenziato la proposta di candidare Roberto Campagna, frutto dell’ottimo lavoro fatto nei due mandati precedenti». Fa eco il coordinatore di Forza Italia, Paolo Poletto: «La scelta di sostenere Campagna in discontinuità con il sindaco uscente, che ha espresso la sua volontà di ricandidarsi purtroppo senza condividerla con il gruppo, è perché riteniamo sia la persona giusta per garantire la continuità e l’efficacia dell’azione amministrativa» .

«Ringrazio Lega e Forza Italia che da 15 anni sostengono questo progetto civico di Cordignano Viva», ha detto Campagna, «A me fa piacere continuare questo percorso , l’abbiamo visto nascere e crescere, vogliamo proseguire a portarlo avanti con lo stesso entusiasmo». Cinque i punti programmatici. Il problema delle alluvioni sarà al primo posto dell’impegno. «Interverremo sugli argini», annuncia Il candidato sindaco, «per alzarli e rafforzarli e anche con l’installazione di centraline per intervenire rapidamente. L’impegno è di risolvere il problema coinvolgendo i Comuni vicini».

Un occhio particolare sarà rivolto ai giovani, per compensare gli effetti della pandemia, ed agli anziani. Attenzione anche alle attività produttive, impegnate in una difficile ripresa, e alla sicurezza con l’installazione di telecamere di videosorveglianza. Campagna ha annunciato poi che il teatro Francesconi, chiuso da due anni per problemi statici, tornerà al centro delle attività culturali. «Per quanto riguarda la palestra», aggiunge il candidato, «c’è un progetto preliminare che intendiamo portare avanti. Quanto alla viabilità, risolti i punti critici, resta ancora da sistemare l’incrocio di via Trento».

Erano presenti ieri anche l’europarlamentare Gianantonio Da Re e Daniele Rostirolla in rappresentanza del commissario provinciale delle Lega Gianangelo Bof.Francesca Gallo

Video del giorno

L'Aquila, abbattuto il Viadotto Cerqueta sulla A24: la demolizione controllata vista dal drone

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi