Trovato morto sul Piave dopo un giorno di ricerche

SUSEGANA

Lunedì sera ai carabinieri ne era stata segnalata la scomparsa e ieri per ritrovarlo si sono mobilitati forze dell'ordine, vigili del fuoco, volontari della Protezione civile e degli alpini. Le ricerche si sono concluse nel peggiore dei modi nel tardo pomeriggio, quando un ventitreenne di origini rumene è stato ritrovato morto lungo il Piave, a Ponte della Priula. Da un mese abitava in paese, dopo aver lavorato in Germania.


La mamma lunedì sera aveva denunciato ai carabinieri di Susegana la scomparsa. Il figlio si era allontanato a piedi e non si era più fatto sentire. L'amministrazione comunale ha attivato il Centro operativo comunale e così insieme a carabinieri, vigili del fuoco, anche con l'utilizzo di unità cinofile, hanno partecipato alle ricerche una ventina di volontari di Protezione civile e Ana. È stato scandagliato tutto il territorio lungo il greto del fiume. L'attività di ricerca è stata complicata dal maltempo sopraggiunto nel pomeriggio.

I parenti avevano anche diffuso la descrizione e la fotografia del giovane attraverso i social, molto preoccupati. Nel tardo pomeriggio poco prima delle 18 è stato ritrovato il corpo privo di vita. Il giovane pare che abbia attuato un gesto estremo, causato da uno stato di depressione. Non ci sarebbero coinvolgimenti di terzi. Distrutta dal dolore la madre e quanti lo conoscevano. —



Video del giorno

XFactor, soffre di crisi di panico e deve cantare seduta: Phoebe supera le paure e conquista tutti

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi