Operaio minaccia vicino di casa con una motosega, denunciato

Pieve del Grappa: una banale discussione provocata dalla musica alta, poi il gesto con l’attrezzo. I carabinieri sono intervenuti per sedare gli animi, poi le verifiche sull’accaduto

PIEVE DEL GRAPPA. Gli aveva solo chiesto di abbassare la musica, perché era troppo alta e dava parecchio fastidio. Ma lui l’ha presa molto male e di tutta risposta ha tirato fuori una motosega, brandendola in aria a mo’ di minaccia, senza risparmiare insulti.

Il caldo di questi giorni, unito alla fine del lockdown, a un momento pesante dopo la pandemia e il colpo di coda del Covid con tutti gli strascichi del caso, ha contribuito ad aumentare i casi di persone che si fanno prendere la mano. A volere essere gentili.

Un operaio di 54 anni è stato denunciato per minacce dai carabinieri della tenenza di Pieve del Grappa. Il fatto risale al 28 giugno, ma l’uomo è stato denunciato alla volta di venerdì 9 luglio, dopo le verifiche che sono state fatte sull’accaduto e sulle testimonianze di entrambe le persone coinvolte. L’uomo era a casa, ma la musica era sparata a manetta.

Il vicino, anche lui operaio ma di 51 anni, gli ha chiesto per piacere di abbassarla. Ma lui si è rifiutato. Il vicino è tornato allora a chiedergli se per poteva spegnere o darci un taglio. Il 54enne non voleva sentir ragione. Insomma, non certo motivazioni di carattere famigliare o personale alla base della lite.

Ne è scaturita una lite furiosa a suon di insulti. Prima i due si sono urlati dalla porta, poi dalla finestra. Infine sono usciti in giardino, pur rimanendo ciascuno nella rispettiva proprietà, che però è confinante. A un certo punto G.S, non solo ha iniziato a minacciare il vicino, ma ha anche preso una motosega, che ha brandito tra le mani inveendo contro di lui pesantemente.

A quel punto il vicino ha chiamato i militari in aiuto: sono intervenuti i carabinieri, che una volta constatato quello che era accaduto, hanno denunciato l’operaio 54enne per minacce. La denuncia, però, è avvenuta solo alla volta di venerdì, dopo le verifiche eseguite dai militari che si sono occupati di sedare gli animi. L’operaio denunciato, in ogni caso, è conosciuto alle forze dell’ordine, per essere facile a scaldarsi e perché sulle spalle ha precedente.

Non è la prima lite che avviene in questi giorni, nè la prima aggressione che finisce molto peggio, per cause legate a rapporti famigliari deteriorati.—

Video del giorno

Turchia, la furia del minatore non pagato: sale sull'escavatore e distrugge i camion

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi