Mercati, si torna all’origine bancarelle in centro storico

Il Comune vara il piano post-pandemia: dopo un anno e mezzo di restrizioni e spostamenti, la soluzione agognata dagli ambulanti

MONTEBELLUNA

Dopo un anno e mezzo di esodo si apre la prospettiva per i banchi del mercato di tornare agli originari posti nelle piazze del centro storico. È una soluzione agognata dagli ambulanti e la questione sarà presa in esame questa mattina. Tornano infatti i mercatini in piazza, a cominciare da oggi a domenica con “Colori & Sapori” nella piazza tra il municipio e la Loggia che propone le specialità tipiche delle regioni italiane.


A ruota dovrebbero tornare altri mercatini, come quello dell'antiquariato, quelli degli hobbisti, i "Mercanti per caso", ma soprattutto si sta pensando di tornare al mercato originario del mercoledì mattina con le bancarelle di alimentari, frutta e verdura, piante e fiori riportate nelle piazze del centro storico. Sono da un anno e mezzo confinate nel parcheggio del X Martiri, dove c'erano le bancarelle del pesce, ma da tempo spingono per tornare ai loro vecchi posti.

«Domani (oggi per chi legge, ndr) sarò in municipio e prenderemo in mano la questione del mercato - spiega il sindaco Elzo Severin - Visto che siamo tornati zona bianca, a rigor di logica non ci sono più quelle restrizioni che avevano imposto di spostare le bancarelle di alcune merceologie al X Martiri e quindi si apre la possibilità di ripristinare il mercato maggiore come era strutturato prima del Covid. Ovviamente lo stesso discorso vale anche per il mercato agricolo del sabato mattina, spostato pure al X Martiri e che potrebbe da luglio tornare in piazza Negrelli».

La decisione sarà presa questa mattina e se sarà favorevole al ripristino del mercato come era prima della pandemia ne saranno soddisfatti ambulanti e clienti. «Se c'è il via libera, le bancarelle devono tornare nei loro posti storici e chi aveva due posteggi e se li è visti ridurre a uno solo deve riaverli - afferma Moreno Sartorello, della Confesercenti - Un ripristino del mercato originario sarebbe visto con soddisfazione sia da chi è stato spostato al X Martiri che da chi è rimasto nelle piazze del centro, perchè lo spostamento di tante bancarelle ha inciso sulla continuità del mercato e quindi sulla presenza dei clienti. Quindi se si si torna alla precedente dislocazione tutti gli ambulanti devono riavere il loro posto originario, dal primo all'ultimo». Che per una parte di loro potrebbe però essere provvisorio visto che dovrebbero arrivare i lavori di riqualificazione di piazza Tommaseo e via dei Partigiani. «Esiste infatti anche questo problema, quando partiranno i lavori ci dovranno essere nuovi spostamenti - afferma Sartorello - Si prevede di portare le bancarelle in piazza Monnet e in via Garibaldi, ma non so se ci staranno tutte quelle di piazza Tommaseo e via dei Partigiani, in tal caso quelle di frutta e verdura di piazza Tommaseo dovrebbero tornare al X Martiri. Si parla di luglio come avvio dei lavori, ma non so se potranno rispettare questa scadenza». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Spagna, l'eruzione del vulcano a La Palma: lava e pioggia di lapilli. Non succedeva al 1971

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi