Maset striglia l’Ulss 2 «Qui mancano medici»

SAN FIOR

Non sono tanto i campioni di farmaci scaduti, ciò che fa arrabbiare diversi sanfioresi sono le difficoltà riscontrate con l’Utap. La richiesta è avere altri medici. «Sono 9 mesi che insieme a Godega chiediamo di migliorare il servizio, ogni settimana facciamo solleciti, abbiamo svolto una moltitudine di riunioni», afferma il sindaco Bepi Maset, «C’è stato il cambiamento di due medici nell’Utap, altri due che avevano un loro studio a San Fior e San Fior di Sotto sono andati in pensione e non sono stati sostituiti». I medici hanno molti pazienti da seguire e i rapporti diventano alcune volte conflittuali. «Ho lamentele continue dai cittadini, giorni per attendere ricette, richieste di essere visitati, la difficoltà a parlare direttamente con i medici, appuntamenti difficoltosi, è una situazione complessa», spiega il primo cittadino «Abbiamo fatto diverse riunioni con i responsabili dell’Ulss, ci viene riferito che mancano medici. Abbiamo chiesto la possibilità di aprire un altro ambulatorio». Le problematiche del centro di medicina integrata di via Mel sono note all’azienda sanitaria e sono arrivate fino alla Regione. Un disagio che fa passare quasi in secondo piano le ispezioni di Ulss 2 e carabinieri del Nas, effettuate martedì nei locali dell’Utap, riscontrando la presenza di un paio di confezioni di farmaci omeopatici scaduti. —




Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi