Morto in A13, ecco chi era il camionista morto di Cordignano

Era il più giovane dei tre fratelli Dotta. Accomunato al primogenito da un crudele destino, giocato sull’asfalto delle strade. Giuliano era morto in un incidente nel 1984, ancora nel pieno degli anni.

CORDIGNANO. Un autotrasportatore di 54 anni, Adriano Dotta, nato a Conegliano e residente da qualche tempo a Cordignano, ha perso la vita in un incidente che ha coinvolto un’auto e tre mezzi pesanti, mercoledì a mezzogiorno sull’A13, nel tratto fra i caselli di Boara Pisani e Monselice, in direzione Padova. Per ore una corsia dell’autostrada è stata chiusa fra Occhiobello e Monselice, con il traffico deviato sulla viabilità ordinaria ma con migliaia di auto intrappolate in un ingorgo chilometrico che - complice il caldo afoso - ha messo a dura prova la resistenza degli automobilisti.

L’INCIDENTE

Tutta

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi