Contenuto riservato agli abbonati

Susegana: si è spento Vincenzo Curtolo, l’imprenditore delle bomboniere

L’imprenditore Vincenzo Curtolo e una foto d’epoca della sede lungo la Pontebbana (da Fb)

Con i fratelli, partendo dalla storica sede di Susegana, aveva aperto punti vendita in tutta la Marca. Aveva 92 anni

SUSEGANA. È mancato venerdì Vincenzo Curtolo, 92 anni, noto imprenditore coneglianese del settore dei dolciumi. Vincenzo, coi fratelli Ottavio, deceduto nel 2014, e Giovanni, fece crescere la “Curtolo Bomboniere”, nota azienda dolciaria di Susegana, la cui sede storica si trova lungo la statale Pontebbana.

LA CRESCITA DELL’AZIENDA

La “Curtolo Bomboniere & dolciumi” fu fondata dal padre Carmelo nel 1925, e l’attività fu poi ereditata dai tre figli, i quali ne mantennero il nome e la fecero crescere anche con l’apertura di una serie di punti vendita. La “Curtolo”, dagli anni Venti del Novecento in poi, ha subito una notevole trasformazione, passando dalla semplice realizzazione e commercializzazione di bomboniere, agli articoli da regalo e ai dolciumi.

La ditta è diventata un marchio storico della Sinistra Piave, meta per decenni di generazioni di affezionati clienti. Nel corso dei decenni di operatività sul mercato, l’azienda si è specializzata in particolar modo anche nel comparto delle cerimonie, delle bomboniere e dei dolciumi per feste e anniversari. L’azienda è stata poi ceduta anni fa. Vincenzo non era sposato.

IL RICORDO

Lo ricorda bene lo storico sindaco di Conegliano, Floriano Zambon: «Vincenzo era una persona riservata, a differenza del fratello Ottavio, ben più conosciuto. Sicuramente era una figura che ha segnato la città e che ha avuto meriti imprenditoriali anche per l’indubbio impegno nei confronti della società. Il segno, non molto scontato, è sapere che le offerte del funerale saranno devolute alle persone più svantaggiate. Testimonianza tangibile che, in questo caso, la loro storica attività abbia costituito non solo una realtà imprenditoriale considerevole, ma si sia distinta anche nella funzione sociale d’impresa».

L’ADDIO

Vincenzo lascia il fratello Giovanni e le cognate Anna Maria e Maria Vittoria, i nipoti e le loro famiglie. Il funerale si terrà domani, martedì 15 giugno, alle ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di San Rocco a Conegliano. Rosario stasera alle ore 18.30 nella stessa chiesa. La famiglia ha disposto che eventuali offerte raccolte siano indirizzate a opere di carità verso poveri e ammalati.

Per la città si tratta del secondo lutto importante nello stesso giorno, dopo la morte di Adriano Brino Bet, pioniere delle concessionarie Fiat. Si era spento anch’egli venerdì, a 88 anni.

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi