Contenuto riservato agli abbonati

Linus: «Nella Marca la nostra storia tra disco e notte. Avevamo voglia di tornare a Treviso»

L’arrivo in città del “Tour de Fans” organizzato da Radio Deejay. In testa al gruppo di ciclisti il direttore artistico e Nicola Savino

la tappa

«Ma che bella che è Treviso, non me la ricordavo». Il primo commento di Linus una volta staccate la dita dai freni della bicicletta e messo il piede a terra è onesto, spontaneo, diretto. Come lo sono le chiacchiere che accompagnano migliaia di italiani nelle mattine di “Deejay chiama Italia”, il programma che ha partorito, un po’ per sfida un po’ per gioco, l’idea del “Tour de Fans” approdato mercoledì sera a Treviso in maglia gialla per assonanza con la più famosa gara d’Oltralpe.

Al fianco di Linus necessariamente Nicola Savino, e con lui gli amici che hanno deciso di unirsi al giro partito il 7 giugno da Bergamo e destinato a percorrere varie regioni d’Italia in 15 tappe per tre settimane di pedalate.

Linus e Nicola Savino in bici fino a Treviso con la carovana Tour de Fans

«Ho cercato nel limite del possibile di far passare il tour tra quelli di cui ci siamo dimenticati nel corso degli anni, e che ci hanno sempre dimostrato di esserci vicini» spiega Linus, «a questi luoghi è legata tantissima della nostra storia tra le discoteche. Di qui la voglia di tornare, specialmente a Treviso, una città che ritorna spesso nelle nostre frequenze».

Torna per i tantissimi messaggi inviati dagli ascoltatori della provincia, e le tante storie cittadine che riguardano un territorio. «Mi sono detto: Treviso c’è sempre e non veniamo mai... andiamo!». Allenati lo sono, e lo raccontano in radio. Ma nel vederli arrivare così, in gruppo, freschi come rose dopo il tragitto da Vicenza la battuta sorgeva spontanea: davvero tutta in bici? «Eh si, che credete... una strada bellissima» ha ribattuto all’istante Nicola Savino, «poco sudati? Merito dell’ombra per tutto il tragitto dell’Ostiglia. Poi la strada normale, il traffico e il sole... ma ci credete che non ci ha suonato nessuno per farci spostare?».

Sarà che nella Marca la cultura ciclistica è grande, come l’abitudine ai gruppi che pedalano anche lungo le statali più trafficate. E poi a vederli così, attrezzati in maglia gialla, non davano certo l’idea di sprovveduti. «In radio abbiamo parlato parecchio per tour, ogni giorno aggiorniamo i racconti di viaggio, ma non abbiamo voluto organizzare eventi per via del Covid».

Linus a Treviso: "Eccoci nella città che è nel nostro cuore"

«Ma sapete che comunque troviamo persone alle finestre e gente che ci aspetta a bordo strada?», incalza Nicola, «E non so come facciano a sapere che passiamo di lì» chiude Linus. Anche fuori onda i due sono in continuo batti e ribatti di parole in un tandem che si sente oliato da anni. E non c’è successo che tenga: selfie e chiacchiere non si negano a nessuno.

Tanti i trevigiani che si sono avvicinati alla carovana gialla arrivata senza far troppo rumore alle 18.30 sotto l’arco di San Tomaso per capire chi fossero i ciclisti, e riconoscere sotto occhiali e caschetto i volti ben noti dei due conduttori.

Ieri sera, dopo una bibita, un panino, una doccia in albergo la cena alla Terrazza San Tomaso per un’altra discreta ma sentitissima abbuffata di trevigianità e trevigiani. «Si sente che tutto sta ripartendo, che c’è voglia di ricominciate e tanto dinamismo».

Oggi, giovedì, si riparte. Il Tour de Fans farà tappa a Ferrara partendo «forse da Treviso forse da Padova dobbiamo ancora stabilirlo» dicevano ieri i ciclisti in sella alle biciclette, «facciamo qualche allungo come si usa al giro d’Italia» sorrideva Linus. Anche perché sotto il sole la Pianura Padana è una bella sfida per chi pedala per passione e divertimento più che per vincere.

Dopo Ferrara c’è l’Appenino, poi il mare della Versilia, le bellissime colline tra Toscana e Umbria, poi Tarquinia e la Sardegna. A caccia di fan, emozioni, nuovi paesaggi e buone frequenze.

Video del giorno

Sei tori in fuga lungo i binari a Roncade: due recuperati, quattro abbattuti

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi