“Fermiamo le stragi sul lavoro”: l’appello di Cgil, Cisl e Uil al prefetto di Treviso

L'incidente nel cantiere di Montebelluna in cui ha perso la vita Mattia Battistetti, 23 anni

Dopo la tragica morte di Mattia Battistetti a Montebelluna, i sindacati trevigiani votano il “Patto per la sicurezza” e chiedono più controlli nelle aziende e più formazione per i lavoratori

TREVISO. "Basta morti e incidenti sul lavoro": stamattina, lunedì 24 maggio, l’assemblea dei delegati dei lavoratori per la sicurezza di Cgil, Cisl e Uil Treviso ha votato il Patto della Marca Trevigiana per la Sicurezza e la Salute nei luoghi di lavoro, documento che è stato successivamente consegnato al Prefetto di Treviso, Maria Rosaria Laganà.

La morte di Mattia Battistetti a Montebelluna e gli altri incidenti che si sono verificati nei giorni scorsi nella Marca hanno rimesso urgentemente al centro dell’attenzione il dramma degli infortuni sul lavoro anche sul territorio trevigiano. Fatti che, sostengono i sindacati, mettono in evidenza come si siano allentati il presidio e l’attenzione sul sistema di prevenzione territoriale e nelle aziende.

Gianluca Fraioli (Uil), Massimiliano Paglini (Cisl) e Mauro Visentin (Cgil) all'uscita dall'incontro con il prefetto

Nel documento consegnato al prefetto una serie di richieste: "E' necessario mettere in campo una campagna straordinaria di formazione per la sicurezza sui luoghi di lavoro che sia mirata, effettiva ed aggiuntiva a quanto previsto ora dalle norme" ribadiscono Mauro Visentin, segretario generale Cgil Treviso, Massimiliano Paglini, segretario generale Cisl Belluno Treviso, e Gianluca Fraioli, segretario generale Uil Treviso.

"La formazione deve essere tracciabile e certificata e diventare fattore premiante nei bandi di appalto per la realizzazione delle opere o di fornitura di merci e servizi per tutti gli enti pubblici e per tutte le aziende private associate alle rappresentanze di categoria. Inoltre, la Marca Trevigiana ha la necessità di moltiplicare il numero di verifiche ispettive nelle aziende e nei cantieri. La prevenzione deve rappresentare un investimento, e non un costo".

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi