Contenuto riservato agli abbonati

Treviso, 150 prenotazioni al minuto. Per i quarantenni Pfizer o Moderna

In un’ora registrati novemila under 50, già da stamattina le prime somministrazioni nei Vax Point

TREVISO. Corsa alla vaccinazione anti-Covid per novemila quarantenni che, allo scoccare delle 16, hanno prenotato il proprio turno sul sito dell’Ulss di Marca. Nell’arco di un’ora tutti sono riusciti a ottenere l’appuntamento. Nonostante il grande afflusso, proseguito fino a sera, il portale informatico ha tenuto. Oggi i primi ad essersi prenotati saranno vaccinati con Pfizer o Moderna, le due tipologie di farmaco previste per questa fascia d’età. Cinque i Vax Point che saranno al lavoro: l’ex Maber a Castrette di Villorba, il palasport a Ponte di Piave, nonché i poli vaccinali di Godega di Sant’Urbano, Vidor e Riese Pio X. In linea con quanto annunciato dalla Regione, l’Ulss di Marca brucia le tappe rispetto alla previsione iniziale, che voleva la partenza delle immunizzazioni per i cittadini tra i 40 e i 49 anni dalla prossima settimana. «S’inizia oggi» commenta soddisfatto il direttore generale dell’Ulss 2 Francesco Benazzi.

LA DISPONIBILITA’ DI DOSI

Oltre che per i soggetti tra i 40 e i 49 anni, l’Ulss 2 conferma di avere disponibilità di vaccini anche per tutte le altre classi di età over 50. È possibile prenotare direttamente dal portale dell’Ulss 2 o tramite l’app “Sanità km zero ricette”, direttamente dal cellulare. L’app è la stessa che permette di gestire le ricette mediche sia per farmaci che per prestazioni specialistiche, ed è scaricabile da Google Play o da App Store. Per i soggetti tra i 40 e i 49 anni in procinto di prenotare la profilassi contro il coronavirus, così come per tutte le altre categorie candidate, al momento della prenotazione oltre al codice fiscale è necessario inserire anche le ultime sei cifre della tessera sanitaria Team. Così facendo il sistema informatico vaglierà in tempo reale, e con maggior precisione rispetto a un tempo, l’appartenenza della persona che sta prenotando alle categorie ammesse in questa fase all’immunizzazione: le fasce 70-79 (nati dal 1942 al 1951) e 60-69 anni (nati dal 1952 al 1961), over 80, disabili con legge 104, vulnerabili gravi e i loro caregiver o conviventi con autocertificazione, nonché i 40enni. Il giorno dell’appuntamento, tutti i vaccinandi dovranno avere con loro la tessera sanitaria, il modulo di acquisizione del consenso stampato, compilato e firmato e, se possibile, anche la scheda di anamnesi compilata con i dati richiesti. Questi ultimi due documenti sono scaricabili dal sito dell’Ulss di Marca anch’esso a disposizione per prenotare la profilassi

L’APPELLO

Il dg Benazzi rinnova l’appello alla popolazione: «Invito tutti coloro che ancora non l’abbiano fatto a prenotare la vaccinazione, che rappresenta uno degli strumenti più validi a disposizione per evitare di contrarre il Covid-19, con tutti i rischi che ciò comporta, e per contribuire al ritorno a una vita più “normale” in condizioni di sicurezza per se stessi e per chi ci sta vicino». Grazie alla protezione sviluppata con il vaccino il tasso di positività nella Marca sta calando a vista d’occhio. Solo il comune di Chiarano è da “zona rossa” con oltre 250 positività ogni 100.000 abitanti, mentre osservando la situazione epidemiologica nei singoli distretti: Treviso Nord è a 54 positività ogni 100.000 abitanti, Asolo a 52, Pieve a 45 e Treviso Sud a 44. 

Video del giorno

L'Aquila, abbattuto il Viadotto Cerqueta sulla A24: la demolizione controllata vista dal drone

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi