Finti stage per ottenere permessi di soggiorno, in undici a processo a Treviso

Il tribunale di Treviso dove è in corso il processo

Tra gli imputati anche un avvocato accusato di essere il professionista di riferimento degli stranieri che per poter rimanere in Italia erano disposti a sborsare migliaia di euro

TREVISO. Slitta al febbraio 2022 il processo a carico di 11 imputati accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Tra i nomi di spicco, c’è anche quello dell’avvocato Stefania Filippi che nel capo d’accusa viene indicata come “professionista di riferimento” di un ingranaggio teso a “procurare l’ingresso in Italia e a favorire la permanenza di numerosi stranieri, in violazione della legge sull’immigrazione”.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Calcio, giornalista molestata in diretta tv dopo Empoli-Fiorentina

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi