Ecovandalo scatenato Stangata da 600 euro

CISON

Dopo un paio di mesi dal rinvenimento delle immondizie abusive, una sorta di discarica, l'esame dei rifiuti abbandonati ha permesso agli operai comunali di Cison di Valmarino di risalire al colpevole di un importante abbandono di immondizia lungo la strada di Caldarment, la via che collega il capoluogo con la frazione di Zuel di Qua. L'eco-vandalo, un residente della zona, è stato raggiunto da una multa da ben seicento euro. A questa cifra andranno anche ad aggiungersi le spese d'intervento degli operatori comunali che si sono adoperati per rimuovere la discarica abusiva realizzata dall’ecofurbo (con mobilio vario, vestiti e altro, fritto dello svuotamento di un’abitazione) e ripristinare l'area nel suo stato originale. Un gesto stupido e non giustificabile, molto dannoso per l’ambiente, per di più in una località in cui la raccolta porta a porta funziona efficacemente da parecchio tempo e quindi non ci sono scusanti di alcun genere. —




Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi