Sernaglia, Fregolent si dimette dal consiglio comunale

La senatrice Sonia Fregolent

La senatrice adduce impegni familiari e politici. Due mesi fa la polemica per la sua riscossione del bonus centri estivi

SERNAGLIA. La senatrice della Lega Sonia Fregolent si è dimessa da consigliera comunale. Lo ha annunciato con un testo di poche righe: «Oggi (il 3 maggio, ndr) ho rassegnato le mie dimissioni da consigliere comunale. Il lavoro da senatrice a Roma e gli impegni familiari non mi permettono di svolgere come desidero il ruolo locale. Ringrazio chi mi ha sostenuta alle ultime elezioni. Il legame con il comune resta intatto e continuerò a dare il massimo per contribuire a migliorare la vita di ogni cittadino, che quando ne avrà la necessità mi troverà, come sempre, a disposizione».

Fregolent, ha rassegnato le proprie dimissioni da consigliere di maggioranza poche ore dopo le inaspettate – a detta del sindaco Mirco Villanova – dimissioni irrevocabili del vicesindaco Gesus Bortolini dalla propria carica (resta comunque in consiglio). Prendendo alla sprovvista i vari addetti ai lavori, la notizia sopraggiunta nel tardo pomeriggio di ieri in piazza Martiri della Libertà, ha fatto tremare le stanze della politica comunale.

La senatrice ed ex sindaco per due mandati – nonché predecessore di Mirco Villanova, suo ex delfino e oggi al timone del comune – ha motivato con ragioni familiari e di impegno a Roma la sua decisione. Ma ripercorrendo la sequenza cronologica degli eventi, è evidente che nelle ultime settimane a Sernaglia si è assistito a una serie di fatti concatenati, innescatasi lo scorso febbraio con le polemiche legate al bonus centri estivi richiesto e incassato da Fregolent (240 euro), accedendo a un bando comunale che non prevedeva alcun limite.

Serafica, almeno in apparenza, la reazione del sindaco Mirco Villanova, che continua a perdere pezzi pregiati della propria maggioranza. «A Sonia Fregolent va tutto il mio ringraziamento. Sono certo che da senatrice manterrà l’attenzione sul nostro territorio e su quest’amministrazione che per tanti anni ha guidato».

«Prendo atto della decisione di Sonia Fregolent», riporta invece la lettera aperta del responsabile del Carroccio per la provincia di Treviso, Gianangelo Bof, «e la ringrazio per l’attività svolta in tutti questi anni nel comune di Sernaglia. Continueremo a lavorare assieme a Sonia nei rispettivi ruoli per difendere e dare risposte ai nostri territori che da amministratori portiamo nei cuori».

La mossa della senatrice, e le precedenti dimissioni del vicesindaco, fanno comunque intravedere una situazione di tensione e di possibile instabilità in Comune. Nel palazzo comunale molti si chiedono: «Chi sarà il prossimo?». E non è escluso che a più d’uno in questo momento, come si suol dire, “fischino le orecchie”. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi