Attacco dei No-vax con offese e minacce al convegno sui vaccini

GAIARINE

Il convegno online sui vaccini viene disturbato dai No-vax, con minacce nei confronti di ricercatori e organizzatori dell'incontro. Le associazioni giovanili Nova di Gaiarine e Nuova Voce di Cappella Maggiore hanno denunciato di aver subìto un attacco durante la loro serata “Oltre il vaccino”, che è stata trasmessa in diretta Facebook. Come relatori sono intervenuti Alberto Granzotto del centro di ricerca dell'University of California, Deborah Nadal ricercatrice in Antropologia medica all'University of Glasgow, Laura Stella assistente sanitaria di Sacile e Leonardo Feletto dottorando in Biologia molecolare a Leicester. Il convegno è stato bersagliato da un gruppo, che ha accusato i giovani e i relatori di essere “nazisti” e “avere sulla coscienza i morti per Covid e per vaccino”, immagini di svastiche e ripetendo messaggi in serie per bloccare la riunione. «Abbiamo scoperto chi è il gruppo che ha organizzato l’attacco, abbiamo trovato un canale Telegram e una diretta Twitch in cui veniva ordinato l’attacco», fanno sapere dall'associazione Nova, che si riserva di formalizzare denuncia alle autorità. «Fa molto riflettere l’uso disinvolto del termine “nazisti”, presente in praticamente tutti i commenti scritti. Abbiamo la consapevolezza che chi ha vomitato quei messaggi non fosse completamente lucido, tuttavia sdoganare una pagina così drammatica della storia dell’umanità crediamo sia preoccupante. Hanno rafforzato in noi la consapevolezza dell’importanza della cultura, dell’informazione, della scienza. Siamo ancora più stimolati a contribuire alla diffusione del sapere». —




Video del giorno

Sei tori in fuga lungo i binari a Roncade: due recuperati, quattro abbattuti

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi