In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Accusato di stalking: noto professionista di Castelfranco assolto dal giudice

Ad accusarlo la giovane moglie dalla quale si era separato. Molestie e botte alla donna durante le visite al figlio, ma alla fine viene scagionato

1 minuto di lettura

CASTELFRANCO.  Assolto dalle pesantissime accuse di atti persecutori e lesioni nei confronti dell’ex moglie dalla quale s’era separato. È la sentenza del giudice Alberto Fraccalvieri che pone fine ad un anno di processo a carico di un professionista di Castelfranco, ultrasessantenne (difeso dall’avvocato Elisa Berton).

L’uomo era accusato di aver assunto atteggiamenti ostili e persecutori nei confronti della giovane moglie, dopo essersi separato. Era stata la donna, d’origine straniera, a denunciare il professionista castellano per i reati di stalking e lesioni.

In altre parole, la donna, nella denuncia formalizzata ai carabinieri e confermata in processo, accusava l’ex marito di approfittare delle visite in casa al figlio minore per molestarla e picchiarla. Tutto per un’immotivata gelosia che aveva minato il matrimonio a causa della differenza d’età.

Per conoscere le motivazioni che hanno indotto il giudice ad assolvere il professionista castellano bisogna attendere il deposito delle stesse (tra 90 giorni).

I fatti contestati all’imputato risalgono all’anno 2019. Nel corso di quell’anno, l’uomo avrebbe, secondo l’accusa, approfittato delle visite al figlio minore per perseguitare l’ex moglie con atteggiamenti violenti tali da farle insorgere uno stato d’ansia che l’aveva costretta a cambiare abitudini di vita.

In realtà, per la difesa, rappresentata in aula dall’avvocato Berton, il professionista non avrebbe mai perseguitato l’ex ed anzi la denuncia che l’aveva costretto ad allontanarsi da casa ha rappresentato una vera e propria sofferenza che soltanto l’assoluzione gli ha permesso di alleviare. Ora bisognerà vedere se la procura proporrà ricorso in appello contro la sentenza. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I commenti dei lettori