Treviso, vertice con Anas per il quarto lotto della Tangenziale

Uno scorcio della tangenziale di Treviso nel punto in cui dovrebbe partire il nuovo tracciato

L'opera attesa da decenni vale 54 milioni di euro, il progetto preliminare per collegare la Castellana alla Feltrina è già nel cassetto, manca tutto il resto. Il vicesindaco Andrea De Checchi annuncia un passo in avanti: "L’incontro entro un mese, per San Giuseppe e Strada Ovest è un'opera fondamentale"

TREVISO. Mentre il secondo tratto del Terraglio Est entra nella fase decisiva del suo iter di approvazione – nell’ultimo consiglio comunale è stata approvata dal (solo) centrodestra la tanto attesa variante – in giunta si mette nel mirino il prossimo obiettivo della grande viabilità. La priorità è chiara: il quarto lotto della tangenziale di Treviso.

"È fondamentale, più importante di qualsiasi altro intervento infrastrutturale", sostiene il vicesindaco Andrea De Checchi, "Il piano urbano della mobilità sostenibile, il Pums, lo evidenzia in maniera netta: è l’unico modo per alleggerire dal traffico il quartiere di San Giuseppe, e avrà effetti benefici anche su Strada Ovest. A breve avremo un incontro con l’Anas".

Il quarto lotto però è uno di quei ritornelli che ormai da vent’anni si sente in municipio e in Regione, ma resta parcheggiato nei cassetti. Oggetto di polemiche, pressioni politiche e progetti, negli anni, variati, non ha mai trovato il soffio di vento decisivo a condurlo in porto. Colpa dei costi, in primis, ma anche di visioni politiche non sempre omogenee. Il quarto lotto infatti fa litigare due quartieri: San Giuseppe lo invoca come panacea di tutti i mali, Monigo invece, che ne verrebbe attraversato, non vuole proprio sentirne parlare.

A tutto questo si è aggiunto il cambio di gestione e realizzazione della grande viabilità regionale, da Veneto Strade all’Anas, che di fatto l’ha inglobata. Anas che però, rispetto a Veneto Strade, ha molte più risorse in cassa. "Entro fine aprile ci vedremo con l’Anas", assicura infatti De Checchi, "dobbiamo individuare i passaggi amministrativi legati anche agli assetti societari. Ma puntiamo ad arrivare al progetto definitivo del quarto lotto entro la fine del primo mandato della nostra giunta".

Sia chiaro: il percorso non è in discesa. E il motivo principale è il costo del quarto tratto: 54 milioni di euro. Ma appunto il passaggio da Veneto Strade ad Anas potrebbe dare una mano in questo senso.

Il progetto preliminare invece c’è già, con il collegamento dalla Castellana alla Feltrina, terminando con una rotatoria tra il Lando e il Toys Center. Modifiche e accorgimenti sono ovviamente possibili in fase di progettazione definitiva ed esecutiva, ma la linea di asfalto non sarà molto diversa da quella fino ad oggi ipotizzata.

Arrivare entro il 2023 con il progetto definitivo significa anche avviare la procedura di valutazione d’impatto ambientale, la Via, che difficilmente - il Terraglio Est insegna – ci impiegherà meno di un anno e mezzo.

Ma il quarto lotto, per Ca’ Sugana, è fondamentale anche in vista dell’apertura della Pedemontana. La superstrada – fra tre mesi saranno aperti i caselli di Montebelluna e forse Povegliano – stravolgerà la viabilità. In particolare quella di Strada Ovest, già oggi congestionata. E l’impatto inizialmente sarà ancora più pesante considerato che si dovrà aspettare fino al 2022 prima che il collegamento diretto con l’A27 sia pronto.

Il casello di Povegliano in particolare scaricherà su Ponzano, San Pelajo e quindi Strada Ovest il proprio traffico; motivo per cui Ca’ Sugana sta provando a correre per realizzare intanto le rotatorie al posto dell’incrocio Da Pino e di quello di via Ellero. Quanto tempo ci vorrà? In estate i lavori dovrebbero partire; come a giorni dovrebbero arrivare gli operai in via Fontane, dove verrà realizzata la terza rotatoria di Strada Ovest.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi