Contenuto riservato agli abbonati

Bracconiere a caccia di caprioli e cinghiali con trappole di acciaio, bambini a rischio

La polizia provinciale denuncia un sessantenne del posto. I lacci erano posti lungo i camminamenti

TARZO. Aveva piazzato lacci metallici per la cattura di cinghiali e caprioli. Ma è stato beccato in flagranza di reato dalla polizia provinciale. Nei guai è finito un sessantenne del posto, incensurato. Il bracconiere è stato denunciato all’autorità giudiziaria per caccia con mezzi vietati, tra l’altro in un periodo di divieti generali.

Il sessantenne aveva scelto le colline tra Tarzo e Corbanese per mettere in atto i suoi propositi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi