Contenuto riservato agli abbonati

Treviso, alle scuole elementari Pascoli secondo anno senza prima

Solo dodici iscrizioni al plesso la dirigente ha dirottato i bimbi alle elementari di S.Bartolomeo. Ripartirà invece alle Tommaseo grazie al tempo pieno

TREVISO. Un vuoto che s’allarga. Le primarie Pascoli non sono riuscite a formare la classe prima per il secondo anno di fila, vani i tentativi della dirigente Scarfì di provare a raggiungere il fatidico traguardo dei 15 alunni. «C’è rammarico, perché la scuola è presidio culturale per un quartiere», commenta Luana Scarfì, preside del Comprensivo Martini.

Che la prima delle elementari di via Tommaso Salsa, a Santa Maria del Rovere, fosse in bilico lo si sapeva già da febbraio.

E di certo il precedente del 2020 non aiutava. Purtroppo la classe non è riuscita a schiodarsi dalla quota dei 12 alunni: ne sarebbero bastati tre in più per centrare il numero minimo di 15 e permettere la formazione della prima dopo lo stop dell’anno precedente. Ma non c’è stato margine. Tanto che, negli ultimi giorni, la preside ha invitato le famiglie a dirottare i figli sulla Primo Maggio in Strada San Bartolomeo, altro plesso del Comprensivo Martini.


La decisione pare mettere una croce sulla prima delle Pascoli. A meno di un miracolo, a meno di nuove iscrizioni di qui a giugno. «La porta non è del tutto chiusa, considerando la mobilità nel quartiere legata all’immigrazione», precisa la preside Scarfì, «al momento, però, ho chiesto alle famiglie di portare i figli alla Primo Maggio, dove potremo formare due classi prime. Purtroppo il calo demografico si fa sentire. E per le Pascoli è un grosso problema, non riuscendo ad attrezzare la prima per il secondo anno di fila». ù

Un doloroso vuoto che ricorda quello delle Tommaseo di San Lazzaro, che avevano mancato l’appuntamento con la prima nel 2019 e 2020. Quest’anno però lì i numeri ci sono e la “rinascita” si farà grazie all’inserimento del tempo pieno. C’è un’altra primaria che a Treviso non potrà “schierare” a settembre i remigini: come già noto da tempo, le Carrer di Sant’Antonino erano riuscite a racimolare appena quattro iscritti.

Ma situazioni analoghe si registrano pure in altre zone della Marca, basti pensare alla primaria Da Vinci di Morgano. Classi mancate figlie di un andamento demografico: a febbraio gli iscritti alle scuole elementari erano 6.801, ossia 871 in meno rispetto a giugno 2020: -11,4%. —

Mattia Toffoletto
 

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi