Contenuto riservato agli abbonati

Natalino, l’ex buttafuori delle discoteche che ora salva le piante e gli animali in difficoltà

Montebelluna. Dal lavoro di security nei locali all’amore per la natura. Il Bioparco Noè è un gioiello. «Mettiamo alberi a dimora ovunque»  

la storia

Un passato da buttafuori nelle discoteche, un presente che lo vede impegnato a piantare alberi in tutti i luoghi dove è possibile. Natalino Comin, 54 anni, 1,87 metri per 120 chili, bicipiti appunto da buttafuori, dopo aver fatto questo lavoro per vent'anni ora si è completamente convertito alla cura dell'ambiente, tanto d aver realizzato il Bioparco Noè in via Gazie e da essere impegnato quasi quotidianamente a piantare alberi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi