Il filo diretto WhatsApp risolve duecento casi in poco più di un anno

San Zenone

Oltre mille iscritti e quasi duecento segnalazioni risolte: bilancio positivo per il servizio WhatsApp del Comune di San Zenone degli Ezzelini in poco più di un anno dalla partenza, anche perché è diventata molto più celere la gestione delle problematiche da parte degli uffici municipali. WhatsApp ha rivelato la sua grande utilità nell’informare i cittadini in questo periodo di emergenza (ben 272 le comunicazioni inviate) ma anche per segnalare quello che non va, che non funziona e può essere corretto: come la presenza dei rifiuti per strada (problema condiviso da tantissimi Comuni della Marca), l’illuminazione pubblica non funzionante, il manto stradale dissestato, la necessità di sfalcio dell’erba, episodi di atti vandalici, problemi e rotture sulle giostre nei parco giochi, problemi con lo scolo di alcuni canali. In tutto sono ben 192 i casi risolti in poco più di un anno. «Le segnalazioni possono essere inviate a qualsiasi ora, in tempo reale, corredate all’occorrenza anche da foto o video in modo che siano più puntuali e precise – spiega il sindaco Marin - sono poi prese in carico dal lunedì al venerdì, la mattina fino alle 13, e gli interventi per risolvere o verificare quanto segnalato sono organizzati dagli uffici competenti con priorità sulla base della richiesta e della gravità del problema segnalato e non secondo l’ordine cronologico di arrivo delle segnalazioni. In ogni caso, come dimostrato in questo anno, nessuna segnalazione viene lasciata indietro e la nostra risposta sarà tempestiva ed efficace». —




Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi