Contenuto riservato agli abbonati

Covid nella Marca, mortalità in aumento in 79 comuni. A Treviso 200 decessi in più

Istat: nel 2020 il numero di morti in provincia è cresciuto del 16%. A Cordignano e Zenson gli incrementi maggiori

TREVISO. Effetto Covid: nel 2020 sono morte, in provincia di Treviso, 1.312 persone in più rispetto alla media dei precedenti cinque anni, dal 2015 al 2019. Lo dice l’Istat, che per la prima volta ha pubblicato un report completo sui decessi nel primo anno di pandemia, dodici mesi di lutti e sofferenze che hanno comportato un aumento delle morti in 79 dei 94 Comuni trevigiani.

Nel 2020 in provincia di Treviso sono decedute - non solo a causa del Covid, ovviamente - 9.637 persone, a fronte delle 8.325 che morivano ogni anno, di media, dal 2015 al 2019. E la pandemia, purtroppo, ha giocato un ruolo decisivo, visto che nel corso dell’anno sono state 1.112 le persone morte “per” il Covid in provincia di Treviso (i numeri differiscono di qualche unità dai numeri ufficiali dei bollettini a causa dei ricalcoli che vengono talvolta effettuati).

I numeri

La mappa dei Comuni è una fotografia di uno degli anni più drammatici della storia recente, con incrementi notevoli in qualsiasi territorio. Il triste primato va a Zenson di Piave, che ha visto aumentare i decessi del 52% rispetto alla media storica, ma la percentuale è gonfiata dai numeri piccoli e tutto sommato poco significativi: 24 morti al posto dei 15-16 degli anni precedenti.

E allora vale la pena guardare alle città, dove il trend è confermato. Il capoluogo ha perso, nel 2020, 180 cittadini in più rispetto alla media: 1.204 decessi a fronte di 1.024 (media ’15-’19). Oderzo mostra un numero di decessi, nel 2020, superiore del 14% rispetto alla media storica, Castelfranco +8%, Vittorio Veneto +15%, Conegliano +16%, Montebelluna +22%.

Certo, ci sono anche Comuni dove la pandemia non si è fatta sentire: in 15 paesi della Marca, il 2020 ha registrato meno decessi che gli anni precedenti. Il record a Refrontolo, crollo delle vittime del 29%, ma anche qui incidono i numeri assai contenuti.



Gli altri dati

Grazie a un’altra indagine, dell’Usl  2 e non dell’Istat, oggi sappiamo anche qualcosa in più su chi sono le vittime del coronavirus nella Marca, almeno per quanto concerne l’età. Sono stati presi in esame 1.569 decessi per Covid in provincia di Treviso da febbraio 2020 a febbraio 2021.

In 1.088 casi, le vittime avevano più di ottant’anni, 329 vittime avevano dai 70 ai 79 anni, 107 dai 60 ai 69, 36 dai 50 ai 59, 9 meno di 49 anni.

C’è anche il dato della letalità, cioè la percentuale di decessi in base al totale delle persone che si sono contagiate: è del 18,2% nel caso degli ultraottantenni (muore, in pratica, una persona ogni cinque), e appena dello 0,02% tra chi ha meno di 50 anni.

L’ampia diffusione dell’epidemia ha fatto in modo che, ad oggi, la provincia di Treviso conti quasi 1.600 decessi a causa del coronavirus, con la speranza che la campagna di vaccinazione alle fasce più deboli restituisca numeri meno tragici nel 2021. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi