Maltratta la moglie e porta a casa l’amante condannato a due anni

Il sessantenne è accusato di avere umiliato la coniuge con insulti e angherie di ogni tipo, lasciandola anche al gelo

cordignano

Umiliava la moglie tanto da portarsi l’amante in casa oppure danneggiava l’impianto di riscaldamento per impedirne l’uso. Sono solo alcune delle accuse che la procura della Repubblica di Treviso contestava a un sessantenne di Cordignano. Ieri mattina, il giudice Francesco Sartorio l’ha condannato a due anni di reclusione per maltrattamenti.


I fatti si sono svolti tra il 2015 e il 2018. Quattro anni costellati da maltrattamenti fisici, consistiti in aggressioni, e psicologici con insulti e umiliazioni. L’uomo non avrebbe assicurato alla moglie, per un periodo ammalata, alcun sostegno morale né materiale, “prelevando - come si legge nel capo d’accusa - tutti i risparmi della famiglia che utilizzava in modo esclusivo, non contribuendo al mantenimento della stessa, allontanandosi da casa per alcune settimane senza dire nulla alla moglie, insultandola con espressioni pesanti”.

Tra gli episodi contestati all’imputato, c’è anche quello del gennaio 2018 quando, in pieno inverno, il sessantenne, ieri presente in aula, danneggiò l’impianto di riscaldamento domestico per impedirne l’utilizzo da parte della moglie. Oppure quello del giugno 2018 quando l’uomo portò nell’abitazione coniugale la sua amante, danneggiando suppellettili di casa, imbrattando il letto della moglie tanto da costringerla ad andarsene di casa.

Il caso è approdato ieri per l’ultima volta davanti al giudice Sartorio, che dopo essersi ritirato in camera di consiglio ha deciso di accogliere la richiesta del pubblico ministero Maria Cristina Sanvitale condannando l’imputato a 2 anni di reclusione (pena sospesa). Nello stesso procedimento c’era anche l’amante dell’uomo alla sbarra per violenza privata per aver, il 28 maggio 2018, impedito alla moglie (parte civile nel processo con l’avvocato Enry Altoè) di fotografarla in casa. Un’accusa dalla quale è stata assolta per non essere stata in grado l’accusa di fornire una prova in aula. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Spagna, l'eruzione del vulcano a La Palma: lava e pioggia di lapilli. Non succedeva al 1971

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi