Infarto fatale a 44 anni, addio a Massimo Zanco artigiano e volontario di Ponte della Priula

Era un artigiano saldatore e aveva una piccola impresa artigianale nel settore del ferro a Sarano di Santa Lucia, insieme alla sorella

SUSEGANA. Un papà di 44 anni è stato strappato all’affetto della sua famiglia e dei suoi figli. La comunità di Ponte della Priula piange Massimo Zanco. L’uomo è stato stroncato da un arresto cardiaco domenica, mentre si trovava in casa. I familiari hanno allertato i soccorsi ma non c’era più niente da fare.

Aveva già avuto dei problemi di salute. Era un artigiano saldatore e aveva una piccola impresa artigianale nel settore del ferro a Sarano di Santa Lucia, insieme alla sorella. Originario di Ponte della Priula, aveva diversi amici in paese a Ponte, era una persona buona e di compagnia. Era conosciuto anche perché aveva collaborato nella realizzazione della sagra e di altre manifestazioni. In particolare la sua specialità erano le grigliate.

La comunità è rimasta turbata dalla sua prematura scomparsa e si è stretta attorno alla famiglia. Oltre alla moglie Francesca, lascia i figli Alex e Kevin di 12 e 11 anni, la mamma Dina e il papà Adriano, la sorella Stefania, nipoti e altri parenti. «Amava i suoi figli», dice emozionata la moglie. Massimo Zanco si era dedicato al lavoro e ai suoi cari. Tra i suoi hobby c’era la pesca, aveva coinvolto anche i suoi figli fin da piccoli per trascorrere del tempo insieme e insegnare loro i segreti. Quando si ritrovava con gli amici gli piaceva anche giocare a freccette. Era un appassionato di sport e di calcio. È stato un super tifoso della Juve, esultando per i tanti successi di questi anni della squadra bianconera.

Domenica il suo cuore non ha più ripreso il battito e la notizia ha angosciato Ponte della Priula. La sua prematura scomparsa ha destato turbamento e diversi sono stati i messaggi di cordoglio. «Ciao Max, mancherai tanto a tutti, ti voglio bene», sono state le parole commosse di un cugino. Parenti e amici si uniranno in preghiera durante la celebrazione del funerale, mercoledì alle 15 nel Tempio votivo di Ponte. Martedì alle 19.30 sarà recitato il rosario in sua memoria. Dopo la cerimonia la salma proseguirà per la cremazione. —


 

Lattuga al forno con alici e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi