Olio, i produttori di Maser oggi al concorso nazionale

Bontà locale

Anche i produttori di olio delle colline asolane, il cui centro è a Maser, al concorso oleario nazionale “Ramoscello d’Oro 2021”, diviso in quattro categorie, che si tiene oggi e domani a Celleno in provincia di Viterbo per eleggere il miglior risultato oleario del Paese per l’annata 2020-2021. È un concorso patrocinato dal Comune di Maser insieme alle amministrazioni comunali di Celleno, Chiusa Sclafani, Palombara Sabina, Bagnaria, Raiano e all’Associazione nazionale dei direttori di mercati all’ingrosso e vedrà la partecipazione di produttori un po’ da tutta Italia.


«È una iniziativa che dimostra la capacità di fare rete e ripartire con nuovo slancio valorizzando le produzioni di qualità che il nostro territorio esprime anche in questa complicato periodo – sottolinea la sindaco di Maser, Claudia Benedos – Dal territorio di Maser sono già stati inviati i campioni di olio extravergine d’oliva del territorio asolano, che si trova alla massima latitudine in Europa per la coltivazione dell’olivo». I campioni di olio delle colline asolane sono stati inviati da Enrico Bresolin, meglio conosciuto come Bresolin-Bio per l’impegno nella coltivazione biologica anche di vini prosecco, merlot e cabernet oltre all’olio extravergine dei Colli Asolani, dall’azienda agricola Zigolo di Costa Anna che ha aderito al progetto della Regione Veneto “Piccole produzioni locali” con un paniere di prodotti tipici di assoluto prestigio, e dall’azienda agricola Michele Callegari che può vantare un proprio frantoio oleario che garantisce di per sé l’elevata qualità del prodotto. —



Video del giorno

Napoli, il maestro Riccardo Muti cade durante il festeggiamento dei suoi 80 anni

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi