Commercio e rilancio il manager Alberto Rui alla guida del distretto

È imprenditore nel settore grafica e comunicazione Un budget da 620 mila euro per rivitalizzare la città

ODERZO

Il Comune ha scelto: sarà Albino Rui il manager del distretto del commercio di Oderzo. L’imprenditore, originario di Fontanelle ma da tempo residente a Oderzo, è il fondatore e amministratore delegato di “Lithos srl”, agenzia di grafica, comunicazione, web e marketing con sede nella zona industriale di Camino. «Lo abbiamo scelto perché è semplicemente molto bravo», afferma Vincenzo Artico, il vicesindaco opitergino che ha seguito il progetto del distretto del commercio.


L’amministrazione ha deciso di puntare tutto sulla Lithos di Albino Rui per rilanciare con la maggior forza possibile il commercio cittadino. Per farlo il manager del commercio avrà a disposizione anche un budget di non poco conto: sul piatto ci sono 620 mila euro, di cui 420 mila provenienti dalla Regione, per dare nuova vita al centro storico in un momento difficilissimo: «Dovremo parlare di strategie promozionali, rilancio del settore turistico e ricettivo, eventi, ma anche di riqualificazione urbana», prosegue Artico.

Rui non ha mai ricoperto il ruolo di manager del distretto del commercio, ma l’amministrazione comunale è convinta dell’assoluta bontà della sua scelta perché ha visto in lui doti essenziali: «Lithos ha molte competenze, è un’azienda molto entusiasta, è parte integrante del territorio e saprà di sicuro trovare un’intesa fra i tanti attori da coinvolgere nel progetto, lo scoglio su cui sbattono molte di queste esperienze», afferma il vicesindaco.

Nel progetto verranno incluse fin da subito anche Forò, l’associazione dei commercianti del centro, e Ascom insieme a tutte le altre associazioni di categoria che hanno aderito al bando. Ma la vera priorità è quella di coinvolgere i commercianti: «La loro partecipazione è davvero fondamentale per far decollare davvero il progetto del distretto. Il programma di massima è già stato predisposto ed è di grande valore», assicura Artico.

Le opere pubbliche previste riguardano essenzialmente due fronti: l’abbellimento del centro storico con la sostituzione di una parte dell’arredo urbano e il recupero della zona della Pescheria. Poi si parlerà del rilancio del territorio. —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi