Maltempo a Fregona il conto è di due milioni «Per ora zero rimborsi»

FREGONA

Sale il conto del Comune di Fregona per i danni del maltempo. «Alla fine ci sono risultati un milione e 800 mila per il solo patrimonio pubblico, mentre per quello privato – annuncia il sindaco Patrizio Chies – tireremo le somme nei prossimi giorni, avendo dato ai privati ulteriore tempo per la compilazione delle schede». Il problema è che il Dipartimento della Protezione civile ed il Governo non hanno inserito i Comuni di Fregona, Vittorio Veneto, Cordignano e Cappella Maggiore nel riconoscimento dello stato di emergenza. E, pertanto, potrebbe accadere che non arrivi alcun indennizzo. L’inghippo lo spiega l’assessore regionale alla Protezione civile Gianpaolo Bottacin. «La Regione ha calcolato danni per 323 milioni di euro a seguito dell’emergenza maltempo d’inizio dicembre ed ha presentato il conto a Roma. Con l’aggiunta dei privati si arriverà probabilmente a 350 milioni. Bene, il ministro Federico D’Incà ha fatto sapere che il primo stanziamento è solo di 7 milioni e400 mila euro, da impegnarsi nei cantieri della somma urgenza in provincia di Belluno e di Vicenza». E i lavori nel Vittoriese? Il Comune di Cordignano sta già anticipando 114 mila euro, Fregona circa 400 mila. Il genio Civile ed i Servizi Forestali sono all’opera per la messa in sicurezza del torrente Carron e di altri corsi d’acqua. «La Regione ha inserito nella richiesta anche queste spese, ovviamente, ma non capisco per quale ragione non siano state considerate tra le destinazioni del primo stanziamento di 7,4 milioni. Ho sollecitato sia la Protezione civile che il Governo – fa sapere Bottacin – a tener conto anche di questi danni. Fregona è stata bombardata dalle frane. L’esondazione del Meschio a Cordignano ha riguardato centinaia di abitazioni, negozi, scantinati». Oggi il sindaco di Fregona, Chies, si metterà in contatto con la Regione. «Sarebbe una beffa dover provvedere a un milione e 800 mila euro di opere per mettere in sicurezza il paese senza ricevere un euro dallo Stato - afferma -. Il solo ripristino delle Grotte del Caglieron ci costerà mezzo milione». —




Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi