Guasto alla bombola Gpl, appartamento va a fuoco: donna ustionata 

Intossicate le due figlie. L’incendio causato dalla perdita di una bombola a gpl. Evitate conseguenze più serie

ARCADE. Bombola a gpl perde, va a fuoco l’appartamento: figlie intossicate e mamma ustionata. È il bilancio dell'incendio avvenuto ieri sera attorno alle 20 in via Corazzin. Poteva essere un disastro, per fortuna, invece, i danni sono stati contenuti nonostante la paura.

Teatro dell’incidente l’abitazione di una donna camerunense già nota ai servizi sociali, che risiede con le due figlie di 18 e 16 anni. Sul posto i vigili del fuoco con le autobotti e diverse ambulanze inviate dal Suem 118.


Da una prima ricostruzione sembra che la famiglia si trovasse in cucina, quando per cause al vaglio (forse una gomma difettosa) la bombola ha perso, la stufa ha preso fuoco e in casa è divampato l’incendio. La mamma è rimasta ferita a una gamba e al volto a causa delle fiamme, per salvarsi ha preso anche delle botte. Le figlie sono riuscite a uscire, ma hanno inalato fumo e sono rimaste lievemente intossicate.

Miracolosamente la bombola a gpl non è esplosa come temevano i pompierI.. I sanitari hanno prestato le prime cure alla famiglia, specialmente alla madre ustionata al volto e a una gamba, sotto shock per l’accaduto. Poi hanno trasportato le figlie in Pronto soccorso, a causa del fumo inalato. Atena, bastardino della famiglia, si è rifugiata al piano superiore sotto a un letto, mentre qualcuno la dava già per dispersa al piano terra. È stata portata in salvo anche lei.

«La solidarietà si è messa in moto subito», ha fatto sapere il sindaco, Fabio Gazzabin «Questa notte (ieri, ndr) due famiglie si sono già offerte di ospitare le tre donne. Domani (oggi, ndr) ci penseremo noi con i nostri servizi sociali, ad ospitarle nelle case popolari che abbiamo a disposizione fino a che l’appartamento non sarà agibile e sicuro». I vigili del fuoco stanno verificando se il muro che divide gli appartamenti sia compromesso o meno e come si sia originata la perdita. Sul posto, oltre al primo cittadino, i carabinieri e l’assessore Domenico Presti. —




 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi